Basilico in Vaschetta

 1,04

€ 1,04
  al PZ

Disponibile

Il basilico è un’erba estremamente profumata e fragrante e le sue foglie delicate, dal sapore distintamente aromatico, vengono usate maggiormente nella cucina mediterranea e quella asiatica. Il nome latino scientifico, Ocimum basilicum, deriva dal termine greco “ basilikon ” che significa “pianta reale, maestosa”, il che riflette una tradizione che anticamente considerava il basilico come una pianta nobile e sacra. Questa reverenza si trova anche in altre culture, ad esempio in India il basilico veniva considerato come simbolo di ospitalità. Tra gli antichi egizi e i greci, il basilico era considerato di buon auspicio per l’aldilà e si usava per le imbalsamature. I cinesi e gli arabi erano a conoscenza delle sue proprietà medicinali, mentre i crociati ne riempivano le navi per allontanare insetti e cattivi odori.Il basilico appartiene alla famiglia della menta piperita e le sue foglie arrotondate ma leggermente a punta variano da un colore verde intenso a tonalità violacee. Esistono infatti circa 60 varietà di basilico, leggermente diverse l’una dall’altra in aspetto e gusto.Le quattro varietà mediterranee includono:
il basilico greco, dalle foglie piccole e un retrogusto piccante, molto adatto ai cibi freschi;
il basilico viola, dal colore scuro e un gusto delicato;
il basilico comune, con un profumo intenso e grandi foglie;
il basilico genovese, conosciuto in tutto il mondo come ingrediente principale del pesto.
Tra le varietà asiatiche troviamo:
il basilico limone, dalla foglia minuta e il gusto d’agrumi;
il basilico tailandese, dolce, intenso e dal sapore di liquirizia;
il basilico sacro, piccante e forte e stranamente migliore cotto piuttosto che crudo.
Il basilico cresce tutto l’anno, ma predilige i mesi estivi. É facile farlo crescere in casa, sul balcone o in giardino, in una posizione soleggiata e riparata; la terra va mantenuta umida sebbene non vada bagnato eccessivamente – troppa acqua diluisce il sapore delle foglie – e le infiorescenze vanno tagliate per incoraggiare la crescita delle foglie.É altrettanto facile comprare il basilico fresco in negozi e supermercati e per conservarlo più a lungo è bene avvolgerlo in un foglio di carta da cucina umido, riporlo in un sacchetto di plastica perforato e tenerlo in frigo. Si può anche congelare, sia in foglia che tritato, e aggiungerlo direttamente a sughi e zuppe. Il basilico si trova anche secco e si conserva al buio in un contenitore di vetro per circa sei mesi, tuttavia il suo gusto così tipico è sicuramente migliore quando consumato fresco. Infine l’olio essenziale di basilico viene usato per trattare innumerevoli disturbi: da problemi respiratori, acne, indigestione e flatulenza, per nominarne solo alcuni

Informazioni aggiuntive

Verdura

Clicca per installare l'App!

Install
×