Rucola Selvatica 1 mazzo

 1,10

€ 13,2
  al Kg

Disponibile

Di rucola ne esitono essenzialmente due tipi, quella coltivata (Eruca sativa) e quella selvatica (Diplotaxix tenuifolia). Appartengono alla famiglia delle Crucifere o Brassicacee come il cavolo e il cavolfiore e crescono nell’area mediterranea.Entrambe le piante vengono comunemente confuse anche se le caratteristiche organolettiche sono differenti. La rucola spontanea è molto più forte di sapore, è una pianta perenne e i fiori sono gialli con foglie allungate e frastagliate. Invece, la rucola coltivata ha un sapore più “gentile”, meno spiccato e foglie più larghe e tondeggianti, è una pianta annuale ed i fiori sono più chiari sul bianco.Il nome rucola sembra derivi dal vocabolo “eruca” che significa bruciare, forse proprio per il suo sapore particolare e pungente, quasi piccante.Questa pianta si trova spontaneamente nei nostri territori e fa parte della tradizione erboristica e dei saperi rurali utili per preparre misticanze di erbe commestibili frequenti un tempo sulle tavole.Il ciclo vitale è rapido, infatti, in poche settimane la rucola viene raccolta e mangiata ed è anche possibile coltivarla con soddisfazione sui balconi e sui davanzali delle case. Il periodo di semina è la primavera, con raccolta scalare che prosegue sino all’autunno inoltrato se si tiene cimato l’apice e si raccolgono anche le foglie laterali.

Informazioni aggiuntive

Verdura

Clicca per installare l'App!

Install
×